mercoledì 20 settembre 2017

Tisana di prugnolo

Il cugino della prugna... dalle proprietà contrarie.


Care consorelle e confratelli,
da non confondersi con il prugno, di cui è una versione selvatica, il prugnolo è un alberello di qualche metro dalle foglie ovali e dentate, e il frutto è una drupa scura quasi priva di polpa, che, al contrario della sua parente prugna, è astringente. Se ne conoscono anche le proprietà antipiretiche e antiemorragiche. In erboristeria se ne raccolgono comunque le foglie, che vanno seccate, tostate e conservate in vasi di vetro.
Con un cucchiaino di foglie di prugnolo essiccate e tostate (per esaltarne il sapore), se ne può preparare una tisana corroborante dal gusto simile a quello del tè. Le foglioline dovranno essere messe direttamente in infusione in una tazza di acqua calda e lasciate a riposare per qualche minuto. A seguito del filtraggio, si potrà zuccherare a piacere, e magari - a seconda del gradimento - aggiungere limone o latte.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

martedì 19 settembre 2017

L'angelite

Una pietra per frenare la rabbia.


Care consorelle e confratelli,
l’angelite deriva il suo nome dal greco "anhydras" ("senza acqua") ed è una gemma che dona pace e calma interiore; questo perché agisce sulle paure inconsce generate da visioni negative o distorte della realtà che ci circonda, frenando quindi gli stress emotivi. Si tratta dunque di una pietra da utilizzare quando siamo in preda di una forte rabbia.
Sul piano fisico, tutto è consequenziale, perché, placando le reazioni correlate alle emozioni forti, allevia infiammazioni (soprattutto a carico della gola), infezioni, problemi intestinali, artriti e dolori causati da traumi.
Da un punto di vista magico, l'angelite favorisce le comunicazioni telepatiche, anche a distanza.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

lunedì 18 settembre 2017

Tè e tisana di ginepro

Un tonico aromatico fai-da-te.


Care consorelle e confratelli,
del ginepro già vi ho parlato da un punto di vista magico, e oggi vorrei suggerirvi un'idea per farne una sorta di tè. In farmacopea è difatti conosciuto come tonico, balsamico e antireumatico, dunque possiamo magicamente trasformare il dilettevole in utile.
Ci occorreranno una tazza d'acqua, un cucchiaio di bacche di ginepro e zucchero a piacere. Le bacche vanno pestate e messe in infusione nell'acqua bollente per cinque minuti, a macerare. Dopo aver filtrato, si potrà zuccherare a piacere.
Il preparato può essere unito anche al tè nero o grigio, per aumentarne il gusto.
Se invece vogliamo una tisana vera e propria, saranno più utili le cimette tenere, più zucchero di canna. Le cimette vanno staccate per una lunghezza di qualche cm ed essiccate in un luogo ventilato. L'infusione dovrà durare circa 30 minuti, facendo bene attenzione a lasciare il recipiente coperto per non disperdere i vapori.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

venerdì 15 settembre 2017

Il platino

Un metallo nativo anti-infiammatorio e anti-batterico.


Care consorelle e confratelli,
questo metallo pesante, tenero, con punto di fusione di 1773 C°, deriva il suo nome dallo spagnolo "plata", "argento", perché la sua colorazione è molto simile a quella di quest'ultimo metallo.
Si trova in natura come elemento nativo, ma spesso è associato a ferro o rame.
Per la litoterapia, possiede proprietà anti-infiammatorie e anti-batteriche.
Inoltre, il platino favorisce il flusso mestruale e stimola il ricambio cellulare.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

giovedì 14 settembre 2017

Infuso di robinia

Una bevanda dolce e profumata.


Care consorelle e confratelli,
la robinia è un albero che può raggiungere gli 8 metri d'altezza, ma se ne sfruttano perlopiù i fiori, che emanano una gradevole fragranza. I grappoli vengono consumati sia fritti sia in profumatissime marmellate, ed è possibile prepararne anche un infuso dal gusto dolce.
Ci occorrerà una manciata di fiori essiccati (raccolti all'inizio della fioritura), da immergere in mezzo litro d'acqua bollente. Il preparato dovrà rimanere in infusione per circa 20 minuti e in seguito potrà essere filtrato e arricchito con zucchero (o - ancora meglio! - miele) a piacere.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

mercoledì 13 settembre 2017

L'amazzonite

La pietra dell'autocontrollo.


Care consorelle e confratelli,
l'amazzonite è una pietra opaca appartenente alla famiglia dei feldspati dalle caratteristiche striature bianche che può variare il suo colore dal verde al verde-blu. In natura si trova in cristalli, anche di dimensioni importanti, e in cristalloterapia non è molto utilizzata. Sono note comunque le sue proprietà magiche, utili a combattere dipendenze quali alcol e nicotina.
L'amazzonite favorisce lo sviluppo del coraggio e della determinazione, e risveglia l'istinto di conservazione di fronte alle sostanze tossiche. In definitiva, è una gemma dell'autocontrollo, che tuttavia non irrigidisce sul piano affettivo. Sul piano fisico, innalza inoltre la soglia della stanchezza.
Dai giocatori d'azzardo è considerata una pietra portafortuna.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

martedì 12 settembre 2017

Infuso di margheritina

Un insolito sedativo della tosse, ottimo anche per i bambini.


Care consorelle e confratelli,
chi non conosce questo umile fiore presente in tanti prati?
Non tutti però sanno che la 'pratolina' è anche un blando sedativo della tosse e pertanto può essere utilizzata in infuso pure per i bambini.
Ci servirà una manciata di fiori e foglie di margheritina essiccati per litro d'acqua, da lasciare in infusione per circa dieci minuti.
Si potrà in seguito filtrare e dolcificare a piacere con zucchero o miele.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

lunedì 11 settembre 2017

Maschera alla carota

Per ammorbidire anche le pelli più secche e impure.


Care consorelle e confratelli,
già ho parlato delle proprietà della carota nei post sulla carota selvatica e sulla lozione emolliente di carota e cetriolo, sottolineando la ricchezza in vitamine e la capacità di rivelarsi un idratante naturale e un antiossidante per la pelle.
Se vogliamo prepararci una maschera classica di sola carota, dovremo schiacciare la nostra radice precedentemente cotta al vapore e amalgamarla con un cucchiaino di miele (in alterativa, vanno bene anche un po' di acqua e amido di riso... o anche la sola carota schiacciata). La maschera andrà applicata sul viso per circa 20/30 minuti e poi risciacquata. In questo modo, saranno ammorbidite anche le pelli più secche e impure.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

venerdì 8 settembre 2017

L'apofillite

Con la socia Stilbite...


Care consorelle e confratelli,
l'apofillite è un minerale di origine idrotermale che spesso si trova associato a calcite o stilbite (come quello dell'immagine). Si presenta in cristalli appiattiti, incolori, bianchi o rosati, vagamente verdi o gialli.
Questa pietra aiuta chi si lancia spesso in nuove avventure a ponderare con calma la situazione; a parlare con sincerità chi sfugge alle relazioni impegnative; a calmare chi ha un temperamento troppo focoso. Viceversa, combatte le paure di chi invece al cambiamento è restio, aiutando ad aprirsi e liberando dai sensi di colpa. In generale, aiuta a riconoscere la verità, ma è utile anche per i viaggi astrali.
Sul piano fisico è buona per chi soffre di asma, nervi e problemi alle mucose e alla pelle. Combatte anche le laringiti, unita alla stilbite, che ha pure la proprietà di darci energia creativa, mantenendo un contatto con il piano terreno.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

giovedì 7 settembre 2017

Mochi Balls e Boji Stones

Le pietre sciamaniche femminili e maschili.


Care consorelle e confratelli,
mochi balls e boji stones sono pietre molto somiglianti e di conseguenza vengono spesso confuse. Entrambe conosciute come “pietre dello sciamano”, sono simili anche a livello energetico. Inoltre, se ne parla al plurale perché sono presenti sia nella varietà maschile sia femminile (gli strati ferrosi hanno una diversa carica magnetica).
Le mochi balls (o moqui marbles, moki marbles, shaman stones, in alto) possono apparire come sassi di sabbia racchiusi in un deposito ferroso e le dimensioni sono variabili; sembrano lavorate, ma si trovano in natura esattamente in questa maniera: le femmina è tonda, il maschio schiacciato. Grazie a questa caratteristica, sono utili per riequilibrare le nostre parti maschili e femminili: da un lato sono protettive, dall’altro favoriscono l’intuito.
Le boji stones (in basso) sono invece piriti formatesi sul fondale del mare e ricopertesi di ossido di ferro una volta riemerse. Il maschio ha una superficie non omogenea, mentre quella della femmina è liscia. Se usate in coppia, il flusso circolare di questa energia “completa” dissolve i blocchi e pulisce l’aura.
La proprietà principale di queste due pietre, in definitiva, è la riconciliazione degli opposti; per questo motivo, in corso di rituale, è bene posizionarle sulla parte del corpo contraria (es: pietra maschile nella mano femminile, sinistra, e viceversa).
Interessante a questo punto notare che, per quanto riguarda le boji stones, ne esistono anche versioni ermafrodite, con un lato liscio e un ruvido: una dualità ottima per equilibrare il nostro modo di vedere la vita, da tenere con entrambe le mani.
Che la Dea vi benedica


NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

mercoledì 6 settembre 2017

Maschera alla malva

Contro le irritazioni della pelle del viso.


Care consorelle e confratelli,
come ricordato in un precedente post, la malva è un antinfiammatorio naturale assai noto, motivo per cui già vi ho suggerito alcune idee in riferimento a decotti e infusi.
Date le sue proprietà, la malva può essere utilizzata anche contro le irritazioni della pelle del viso e possiamo preparane una maschera in casa da conservare in frigo al massimo per due giorni.
Ci serviranno 1,3 di acqua, 1 dl di olio di mandorle, 20 gr di foglie di malva, 20 gr di miele d'acacia e 10 gr di amido di frumento.
Le foglie di malva (fresche) dovranno cuocere per una decina di minuti, coperte e a fuoco lento, finché quasi tutta l'acqua si sarà consumata. A questo punto, mettiamo tutti gli ingredienti nel frullatore e azioniamolo per un minuto. La crema ottenuta andrà spalmata sulle zone particolarmente irritate di viso e collo, ma è possibile sfruttarla anche per altre porzioni di epidermide interessate. La maschera dovrà agire per almeno mezz'ora, poi andrà sciacquata con acqua tiepida.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

venerdì 1 settembre 2017

Pandemonium Road in promo

Pandemonium Road è in promozione a 99 centesimi!


Può un breve viaggio attraverso il caos ribaltare gli amori di una vita?

Tessa ha deciso di trasferirsi al nucleo Trenta per togliersi dalla testa Raoul, l’uomo irraggiungibile che si è preso cura di lei quando una pandemia ha decimato la popolazione terrestre, ora accentrata in un’unica strada che attraversa l’Europa. Raoul è a capo di un’organizzazione del nucleo Dieci e sta cercando di arginare i danni provocati da un contagio che si attacca al cervello, nutrendosi di pensieri. Gli umani infettati sono mine vaganti e si comportano come zombie, per cui Tessa non si stupisce quando Raoul le invia uno dei suoi collaboratori affinché la riporti indietro. O forse questo amore non è più così platonico?

Jacko è un musicista che vive al nucleo Venti da quando è sbarcato dalle vecchie Americhe. Uno dei transatlantici che recuperano uomini sui continenti più desolati lo ha portato sulla Pandemonium Road con la sua ragazza Aisha, e insieme hanno iniziato una nuova vita. Ma il destino di Jacko è segnato e il contagio lo attende dietro l’angolo del garage. L’organizzazione del Dieci, però, sa benissimo che alcuni infettati possono guarire grazie a un misterioso programma di recupero. Cosa, di preciso, Raoul metterà a rischio, nel momento in cui deciderà di affidare il caso a un collaboratore che è di strada?

Paranormal romance/distopico
264 pagine
1,99 euro (ebook); 10,99 euro (acrtaceo)
Su Amazon: www.amazon.it/dp/B071RL9MYX

AUTOCONCLUSIVO!

Per chi non possiede un lettore Kindle: a questo link è possibile scaricare un'applicazione gratuita per leggere gli ebook di Amazon su tutti i tipi di cellulari, tutti i sistemi del fisso o, ancora più comodo, sul tablet.

LEGGI ALCUNI ESTRATTI GRATUITI

COSA DICONO I BLOG


"Un romanzo da leggere tutto d'un fiato, che conquista per fluidità, ritmo incalzante e impatto emozionale. Una storia d'amore che inizia dalla crescita emotiva di una giovane donna illusa, delusa e combattiva, prosegue sulla consapevolezza di un sentimento crescente e in mutazione che coinvolge due uomini affascinanti e diversissimi tra loro per ruolo ed esperienza, e culmina nella sdrammatizzazione di spasimi e riflessioni attraverso lo sguardo e la lingua tagliente  di una cinica bodyguard  dalla battuta pronta, femminile ma non troppo." - La recensione in anteprima su Sognando tra le righe

"È stata una bellissima scoperta, un mondo nuovo e appassionante come i suoi personaggi che trasudano personalità e forza, ma anche cinismo e ironia (...) per quel che mi riguarda ha fatto centro a 360 gradi, sempre restando fedele al suo stile unico e oserei dire inimitabile." - La recensione in anteprima su Emozioni fra le pagine

"Tessa, che tra dolcezza e ironia è alla ricerca dell’amore, ma anche della sua indipendenza. (...) La cyborg, dura, quasi disincantata, ma anche comprensiva (...) … mi sono innamorata di lei. L’infetto, (...) che da un momento all’altro si ritrova privato dei suoi pensieri, della sua umanità, ma nella sua testa cerca di lottare per rimanerne padrone." - La recensione completa su Romance non-stop

"... un romanzo che attinge al genere distopico senza scadere nel banale e nel già letto. Lo stile dell'autrice cattura e coinvolge grazie anche ai dialoghi che sono sempre numerosi e ci danno la possibilità di conoscere i pensieri e le personalità dei personaggi (...) alcune parti in cui in corsivo leggiamo direttamente i pensieri confusi di Jacko, che, secondo me, rendono bene l'angoscia che prova e la sua forza nel voler combattere contro questo alieno che si sta impossessando di lui." La recensione completa su Romance and fantasy for cosmopolitan girls

“... ci sono le emozioni, tante, quello che sperano di provare, quelle che credono di provare e quelle che provano realmente, emozioni che mi sono arrivate e hanno colpito al cuore (...) Anonima Strega è stata ironica, appassionante e in alcuni punti oserei dire geniale.” - La recensione completa su Feel the book

"L’autrice è brava, scrive bene e cura con attenzione il proprio lavoro. Il distopico mi è piaciuto e ho trovato simpatico e ben costruito il personaggio della cyborg, Krista. Mi è piaciuta anche la doppia scrittura, che Anonima Strega usa per riferire i pensieri dell’infetto." - La recensione completa su Babette Brown legge per voi

“Un romanzo intelligente, futuribile ed emozionante che colpisce al cuore!” - La recensione completa su Storie di notti senza luna

"Il ritmo della trama è veloce con avvenimenti che si susseguono e danno il batticuore per l’incertezza del domani. In alcuni capitoli, per necessità narrativa, la trama è in prima persona il tutto è elementare e ciò rende la cosa di forte impatto, una cosa geniale!" - La recensione completa su Opinioni librose

"Una storia avvincente che vi terrà incollati al vostro kindle fino all’ultima pagina perché quando i personaggi arriveranno alla fine del viaggio non saranno più gli stessi ma soprattutto non vorranno più le stesse cose." La recensione completa su Amiamo i nostri libri

martedì 29 agosto 2017

La moldavite

Un aiuto dallo spazio.


Care consorelle e confratelli,
la moldavite è una rara e bellissima gemma che da sempre è considerata una pietra, ma in verità si tratta di un vetro formato milioni e milioni di anni fa, per l’esplosione di un meteorite che scagliò schegge di roccia nella Moldavia. Proprio per la sua natura extra-terrestre, ha poteri correlati alla protezione astrale e all’allargamento delle vedute; di conseguenza, su un piano più materiale, aiuta a trovare la propria strada, a battere sentieri diversi da quelli che pare ci siano stati imposti dal destino e a riflettere sulle cause dei nostri limiti, liberandoci dai condizionamenti. Per questi motivi è ritenuta anche la pietra del cambiamento: spinge a rimuovere persone e cose legate a un passato che non ci appartiene più e a fare spazio al nuovo cammino.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

venerdì 25 agosto 2017

La pietra forata

Un amuleto che chiede di essere appeso.


Care consorelle e confratelli,
la pietra forata non è molto considerata in cristalloterapia, né è interessante sul piano mineralogico, ma ha la caratteristica di possedere fori prodotti dall'erosione degli elementi (pioggia, cascate, vento, etc.). Sin dall'antichità, proprio per questa particolarità che le consente di essere 'infilzata' e appesa, è stata utilizzata come amuleto. I nostri antenati erano soliti strofinare queste pietre sul corpo dei malati per assorbire il misterioso morbo, oppure gli amuleti si appendevano sul letto e sulla porta di casa per cacciare rispettivamente incubi e invidia.
Secondo un'altra tradizione popolare, osservando attraverso il foro della pietra, al chiar di Luna e in un luogo incontaminato, è possibile scorgere gli spiriti elementali e le creature sovrannaturali.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

lunedì 21 agosto 2017

La pietra crociata

L'energia secondo gli elementi e i punti cardinali.


Care consorelle e confratelli,
la pietra crociata, o Chiastolite, è un particolare minerale che presenta una croce sulla superficie. I cristalli grezzi rivelano questa particolarità (che è originata dall'alternarsi di colori chiari e scuri) solo dopo un accurato taglio.
Considerata da sempre un ottimo portafortuna, la pietra crociata è in generale una sorta di scudo contro gli attacchi esterni; catalizza inoltre le energie dei quattro elementi naturali, grazie alla croce stessa.
In cristalloterapia, è utilizzata per contrastare gli elementi stessi, come la ritenzione dei liquidi in eccesso (acqua), le infiammazioni (fuoco), la decalcificazione ossea (terra) e la scarsa ossigenazione del sangue (aria).
Per utilizzare la Chiastolite, è utile orientarne la croce secondo i punti cardinali connessi ai quattro elementi.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

mercoledì 9 agosto 2017

La trilogia delle Spose in promo

Gli ebook della trilogia delle Spose della notte in promo a 99 centesimi!
Cartacei a 10,99.


I potenti maghi che stanno cercando di sedurti possono dire il falso o il vero. Solo tu puoi scoprire chi ha ucciso le tue compagne di congrega.


Notte di Halloween. Dunia sta festeggiando in un locale con le compagne della Congrega, quando una consorella viene misteriosamente uccisa. L’amico Sabisto, appartenete al credo esoterico della Loggia, protegge le streghe con un rito di magia sessuale, e le aiuta a indagare non solo sulla morte della consorella, ma anche su quella di tutti i compagni trucidati quella stessa notte. I loro cammini s’intrecciano con quelli di tre membri dell’oscura Cabala: il seducente Elias, l’ex confratello Ramòn e il mezzelfo Fulke. I maghi forniscono tre diverse versioni dei fatti. Secondo Elias è la Loggia che le sta manipolando per i suoi scopi; ma per Ramòn, che si dichiara doppiogiochista per proteggerle, la colpa è proprio di Elias, che ha in mente un progetto assolutista per portare avanti un unico credo. E poi c’è Fulke, che afferma di appartenere ai servizi segreti magici. Dunia potrà fidarsi di quest’uomo tanto arcano e bizzarro?

Numero di pagine: 286
Data di uscita: 1 ottobre 2015
Su Amazon: www.amazon.it/dp/B0160RQW94
(anche per Kindle Unlimited)

Per chi non possiede un lettore Kindle:

questo link è possibile scaricare un'applicazione gratuita per leggere gli ebook di Amazon su tutti i tipi di cellulari, tutti i sistemi del fisso o, ancora più comodo, sul tablet.

LEGGI ALCUNI ESTRATTI GRATUITI

***

"Imprevedibile, ironica, realista nonostante racconti mondi immaginari.  Anonima Strega aveva già dato sfoggio di originalità nel precedente lavoro Spettabile Demone, e ancor più in questa nuova favola dark vietata ai minori, fa valere la sua capacità di sognare e di far sognare, e nel contempo la maturità di saper guardare in faccia con concretezza i rapporti interpersonali: esasperando le dicotomie, ridimensionando maghi, streghe, creature magiche, rendendoli imperfetti, confusi, fallibili, ambigui e bugiardi perfino con se stessi. Trasmettendo al lettore tutto e il contrario di tutto." - La recensione completa su Sognando tra le righe

"Impossibile prevedere durante la lettura l'andamento degli eventi delineati con grande realismo ed un pizzico di ironia, si parla di magia e di mondi fantastici ma è evidente la bravura di questa autrice che riesce a rendere reale il fantastico, credibile il magico e ad umanizzare personaggi non comuni con delle dinamiche interpersonali profonde e per nulla scontate. (...) Un romanzo di una originalità unica." - La recensione completa su Storie di notti senza luna

"La sessualità svolge un ruolo determinante nell’intera storia, non al semplice scopo di rendere piccante la narrazione ma in quanto canale privilegiato attraverso cui fluisce la magia, così come la tradizione insegna. L’eros, all’occorrenza, può veicolare rituali di protezione, divenire uno strumento di attacco o un efficace mezzo per penetrare la corazza del possibile nemico e, nel caso specifico, si rivelerà anche profondamente legato al movente degli omicidi. Nessun delitto passionale, ma questioni più profonde che attengono alla sopravvivenza stessa di una stirpe magica in un mondo che sembra votarla all’estinzione." - La recensione completa su Il Flauto di Pan

"Trovo che la scelta di affiancare a ogni strega un nemico da combattere e un alleato al proprio fianco è stato geniale; un triangolo perfetto dove ogni mago difende la propria verità portando alla luce delle giovani e ignare streghe i piani sia della Cabala che della Loggia. Ho apprezzato i protagonisti e coprotagonisti della storia, descritti minuziosamente e facendo risaltare non solo i loro pregi e difetti, ma sopratutto le loro particolarità. (...) Un paranormal che va letto e assaporato, perché no, magari proprio la notte di Halloween, nella speranza che gli spiriti elementali siano a vostro favore." - La recensione completa su Romance and fantasy for cosmopolitan girls

"Le spose della notte è un libro ricco di movimento, di suspense, di mistero. E’ inoltre presente anche la componente sessuale, che non risulta eccessiva e che si mantiene sempre gradevole durante la lettura. Mi è piaciuto tantissimo lo stile dell’autrice, diretto ed immediato ma al tempo stesso elaborato e contorto, perché è riuscita a creare una situazione complessa e ingarbugliata che non stanca il lettore, ma che al contrario lo tiene sempre più legato alle pagine del libro con l’ansia di scoprire cosa succederà. Vi confesso che le ultime due notti non vedevo l’ora di mettermi comoda nel letto per riprendere la lettura del libro di Anonima Strega, che è riuscito definitivamente ad aggiudicarsi un posto nel mio cuore." - La recensione completa su Salotto dei libri

"Non c’è stato un solo capitolo che mi abbia annoiata o che non mi abbia convinto, nemmeno un vocabolo che avrei cambiato per rendere la lettura più scorrevole poiché, ai miei occhi, è apparso altamente affascinante e completo. Consiglio a chiunque di imbattersi in questo nuovo mondo di Anonima  Strega." - La recensione completa su Tratto rosa

"... via via che leggevo la trama si è fatta più fitta e intricata, i personaggi crescevano ed io mi sono ritrovata risucchiata da questa storia tanto surreale quanto reale, di una intensità straordinaria. (...) la strega Dunia, una figura atipica, diversa dal genere a cui siamo abituate, è una donna che sbaglia e che si fa trasportare dai sentimenti, che a volte si confonde ma che non molla mai." - La recensione completa su Emozioni fra le pagine

"Maghi e streghe non hanno nulla a che vedere con l’universo Potteriano, ma attingono le loro radici nel culto della magia bianca, la magia nera, la cabala, le congreghe, le festività celtiche, i riti per richiamare gli elementi… insomma io avevo gli occhi a cuoricino durante la lettura e non vi nascondo che ne avrei voluto molto ma molto di più." - La recensione completa su Il rumore dei libri

"Anonima Strega dosa bene i vari elementi che mette a disposizione del lettore, creando suspense, tensione e stupore in più punti del racconto senza tralasciare tutta la sfera degli altri sentimenti, che rimangono in questo modo immersi in un calderone nel quale si vuole al più presto essere rimessi." - La recensione completa su Bostonian Library

"Storia carina, avvincente, dove fino all’ultimo non sai chi siano i cattivi e chi i buoni. (...) Se vi piacciono le storie con streghe e maghi questo è il libro che fa per voi." - La recensione completa su Romanticamente Fantasy

"Trovo che Anonima possegga una dote rara, che quasi mai ho riscontrato nelle autrici romance: la capacità di affascinare il lettore, di tenerlo incollato alle pagine. Con questo non sto dicendo che il suo è un lavoro perfetto e privo di difetti. I difetti ci sono, ma finiscono in secondo piano non appena si entra un po’ in confidenza con i personaggi." - La mini recensione completa su escivere.com

Le spose della notte sono apparse su Babette Brown legge per voi - Romanticamente Fantasy - I miei sogni tra le pagine - Sil-ently aloud - Romance and fantasy for cosmopolitan girls - Sognando tra le righe - Il rumore dei libri - Franci lettrice sognatrice - Il colore dei libri - Leggimi nel pensiero - Il flauto di Pan - Regin La Radiosa - Leggere è un modo di volare senz'ali - Il mercatino dei libri fantasy - Leggere è sognare - Chicchi di pensieri - Atelier di una lettrice compulsiva - Leggere romanticamente - Happy Red Book - Vivere in un libro - Insaziabili letture - Emozioni fra le pagine - Tutto sui libri - Mille e un libro - Over the hills and far away - La bottega dei libri incantati - Italians do it better - Notting Hill Books - Libro Café - Bookland: viaggiando tra i libri - RebeccaMazzarella.it - The Reading's Love - Autori d'Italia - La libreria di Beppe - Bookoria.

Su Amazon
Su Goodreads

***

LUNA DI NOTTE - LE SPOSE DELLA NOTTE 2

È possibile, senza magia, redimere il Male?


I maghi e le streghe che si sono scontrati nella notte del solstizio sono condannati dall’Alto Consiglio per aver agito in modo discutibile. A Dunia è imposta una pericolosa punizione esemplare: una Luna nella prigione magica con Elias. Qui, secondo le istruzioni di Jeremiah, affascinante membro del Consiglio legato alla Cabala, dovrà spingere il nemico a gettarsi nel burrone dell’oblio, per restituirlo alla comunità magica con tutti i suoi poteri e un’identità ripulita. La caverna è dominata da un’entità demoniaca che toglie ai prigionieri ogni possibilità di usare la magia, e che si dichiara intenzionata a proteggere Dunia, impedendole tuttavia di fuggire da quello che fino a quel momento pensava fosse il rivale peggiore. Ma quali sono le reali intenzioni del misterioso Jeremiah?

Numero di pagine: 278
Data di uscita: 18 dicembre 2015
Su Amazon: www.amazon.it/dp/B019ALQ1TI
(anche per Kindle Unlimited)

È PREFERIBILE AVER LETTO IN PRECEDENZA “LE SPOSE DELLA NOTTE”, MA I PRIMI CAPITOLI PRESENTANO RAPIDI RACCORDI CHE RENDONO COMPRENSIBILE LA TRAMA ANCHE A CHI NON È ANCORA IN POSSESSO DEL VOLUME 1.


LEGGI ALCUNI ESTRATTI GRATUITI

***

"Confesso di essermi presa una scuffia micidiale per un protagonista tanto crudele, vendicativo e spietato, che coglierne spiragli di vulnerabilità e delicatezza ne ha amplificato il carisma. Così come ho apprezzato una primattrice dubbiosa, fallibile, a volte ingiusta e prevenuta, le cui caratteristiche ambivalenti hanno stemperato quell’aura da crocerossina che tanto spesso rende quasi antipatiche nella loro perfezione le eroine romance." - L'anteprima completa su Sognando tra le righe

"Con pochissimi elementi ed un talento fuori dal comune l’autrice riesce a mantenere viva l’attenzione del lettore e ad incollarlo alle pagine con una storia coinvolgente e sentimenti struggenti, sentiti e combattuti a tal punto da sembrare tangibili, in un racconto ricco e denso in cui non manca però la parte leggera e divertente. (...) CAPOLAVORO." - La recensione completa su Storie di notti senza luna

"Mentre il primo volume si connotava quasi come un giallo e si reggeva principalmente su azione e mistero, questo, pur non rinunciando alla sua dose di segreti e colpi di scena, risulta più introspettivo e fa leva soprattutto sui sentimenti, portando in primo piano la componente romance. (...) Avendo apprezzato tantissimo il primo capitolo della serie mi aspettavo molto dal sequel e non sono stata affatto delusa, anzi l’ho trovato ancora più coinvolgente, forse proprio perché ho una predilezione per le storie che si concentrano sulla psicologia dei personaggi e valorizzano la componente emotiva." - La recensione completa su Il flauto di Pan

"Se nel primo volume tifavo per la buona riuscita di alcuni personaggi, i ruoli si sono invertiti e Anonima Strega è stata in grado di colpirmi e affondarmi, dando spazio ai pensieri e ai sentimenti di un protagonista che avevo ampiamente snobbato o comunque poco considerato nel libro precedente. (...) Mi complimento ancora una volta con questa autrice per aver saputo catturare la mia attenzione e non solo, perché ad oggi sono invaghita di due personaggi che hanno un ruolo fondamentale in questa trilogia." - La recensione completa su Romance and fantasy for cosmopolitan girls

"Ho amato l’evoluzione di Elias. Ho amato Elias, punto. La sua storia, il suo percorso dal primo all’ultimo libro. Un personaggio così lo odi, ma non fino in fondo. Mi sono goduta la sua storia e attraverso le pagine ho riso, mi sono arrabbiata e preoccupata e infine sono riuscita anche a commuovermi. È un personaggio potente in tutti i sensi, descritto e fatto crescere con amore e maestria." - La recensione completa su Emozioni fra le pagine

"... tutto si capovolge di nuovo, lasciandomi piacevolmente sorpresa, contenta di questo rimescolare di carte, così contenta che praticamente ho dovuto leggere di straforo in posti in cui non mi era proprio concesso, o per mia incolumità non era proprio il caso di farlo. (...) Ho cominciato ad amare Elias quasi di più del mio mannaro perché è un personaggio che appare folle, altero, strafottente, sensuale ma al tempo stesso profondamente sofferente e tormentato." - La recensione completa su Il rumore dei libri

"Ancora una volta non posso che complimentarmi con l’autrice, non sono assolutamente rimasta delusa in nessuna scelta, tutto il romanzo è scritto in modo scorrevole, piacevole, mai banale o pesante, anche ironico per molti tratti (...) uno dei fantasy più interessanti che io abbia letto di recente." - La recensione completa su Tratto rosa

"Avendo apprezzato il primo volume della saga, ho acquistato anche il secondo. Scritto molto meglio del precedente, questo romanzo si legge in un battito di ciglia. La scrittura dell’autrice è più scorrevole e matura." - La mini recensione completa su escrivere.com

Luna di notte è apparsa su Il flauto di Pan - Franci lettrice sognatrice - Il colore dei libri - Babette Brown legge per voi - I miei sogni tra le pagine - Leggere è un modo di volare senz'ali - Chicchi di pensieri - Regin La Radiosa - Il mercatino dei libri fantasy - Sil-ently aloud - Insaziabili letture - Bostonian Library - I libri: il mio passato, il mio presente & il mio futuro - Leggere è sognare - Notting Hill Books - Il rumore dei libri - Libro Café - Mille e un libro - Le lettrici impertinenti - Leggimi nel pensiero - Tutto sui libri - Dragonfly - Literary Blog - Leggere romanticamente - Italians do it better - RebeccaMazzarella.it - The Reading's Love - Autori d'Italia - La libreria di Beppe - Bookoria.

***

LA FINE DELLA NOTTE: LE SPOSE DELLA NOTTE 3

Il capitolo conclusivo delle Spose della notte


Elias è libero, privato della memoria, e sta svolgendo il programma di recupero impostogli dal Consiglio, mentre Dunia, riunitasi alle consorelle, scopre di essere incinta. Jeremiah è occupato a tenere sotto controllo un’area in cui pare che i piani di procreazione della Loggia siano ancora in atto, ma continua a lavorare per accordare privilegi a Dunia. Il Consiglio vorrebbe che le ragazze si stabilissero a Palazzo, ma Jeremiah pressa affinché Elias e Dunia non si incontrino. Quando Dunia, incitata da un rituale che ha messo lei e le consorelle in guardia nei confronti della Loggia, decide di rivelare la verità sulla gravidanza a Jeremiah, questi cede al Consiglio e porta a Palazzo le tre donne per proteggerle, ma non sa che qualcuno di molto vicino sta manovrando in segreto contro di loro. Fra un rituale e un incontro, però, certi stimoli visivi possono far riaffiorare i ricordi anche in chi non dovrebbe averne più...

Numero di pagine: 282
Data di uscita: 14 febbraio 2016
(anche per Kindle Unlimited)

LEGGI ALCUNI ESTRATTI GRATUITI

***

"Anonima Strega conclude la serie col botto con questo romanzo spettacolare, cambiando di nuovo le carte in tavola, tessendo tele intricate e da abile burattinaia tirando i fili degli eventi fino a creare un mondo fantastico accattivante e complesso che affonda le sue radici nel fantasy puro, ma non solo, sono belle e sentite le componenti pagane reali e toccanti. (..) un mondo fantasy complesso ma che romanzo dopo romanzo prende vita sotto gli occhi del lettore e diventa sempre più appassionante." - La recensione completa su Storie di notti senza luna

"Con La fine della notte Anonima Strega offre uno spettacolo pirotecnico, chiudendo nel modo più appagante la storia di Dunia e il suo viaggio in compagnia del lettore all'interno di un mondo magico, pericoloso e inquietante. E lo fa alternando alla componente appassionata giochi di prestigio e colpi di scena, che non abbandonano il lettore se non  all’ultima riga dell’epilogo." - L'anteprima completa su Sognando tra le righe

"Mi mancheranno molto i protagonisti nati dalla penna di questa fantastica autrice, e se potessi ne chiederei ancora e ancora e ancora. La fine della notte si è dimostrato un libro all'altezza dei suoi fratelli più grandi, se non addirittura il migliore in assoluto!" - La recensione completa su Romance and fantasy for cosmopolitan girls

"Ancora una volta, Anonima Strega ci regala una trama emozionante e adrenalinica al tempo stesso, facendoci spaziare all’interno del mondo magico e della spiritualità pagana, alla scoperta di antichi riti e di valori, a volte, trascurati nella frenesia della vita moderna. [...] La conclusione perfetta per una serie ben scritta, appassionante e diversa dal solito." - La recensione completa su Il Flauto di Pan

"Ho sperato, sorriso, e mi sono emozionata insieme a Dunia e insieme a Elias, ho seguito ogni vicissitudine come se mi toccasse da vicino, come se ogni scelta presa potesse cambiare anche il mio destino. (...) L’epilogo è stata una delle parti che ho preferito. L’ho letto interamente con un sorriso, non poteva esserci una finale diverso, un finale migliore di quello che è stato descritto." - La recensione completa su Tratto rosa

"Questi tre libri mi hanno regalato tante emozioni, belle e brutte, mi hanno regalato ansia e timore, ma anche gioia e ironia, mi piace la ricercatezza con cui scrive Anonima Strega, mi piace la sua devozione al dettaglio, al particolare. L’autrice ci ha messo anima e cuore (...) questa trilogia così intensa ti avvolge e ti cattura." - La recensione completa all'intera trilogia su Emozioni fra le pagine

"Si è trattata di una vera e propria full immersion durata 3 giorni, in cui ho davvero fatto fatica a mettere via il kindle… è riuscito anche a tenermi sveglia la notte, fino a quando non ho incontrato con i miei occhi la parola fine e vi dico che ultimamente causa la stanchezza assoluta un libro e un letto mi causano abbiocco immediato. L’aver contrastato il sonno e il sopraggiungere di Morfeo, almeno per me, è l’indice che mi rivela quanto ho amato un libro." - La recensione completa all'intera trilogia su Il rumore dei libri

martedì 8 agosto 2017

L'aragonite stella

Per placare le irrequietezze.


Care consorelle e confratelli,
scoperta in Aragona (Spagna), area da cui deriva il nome, è la pietra della serenità e della meditazione; calma difatti le irrequietezze e il nervosismo, donando equilibrio interiore.
Questa gemma aiuta a perseverare nonostante gli ostacoli dell'esistenza, ma è utile anche per l'armonia della famiglia e delle compagnie in generale.
Sul piano fisico, è stata utilizzata per far scendere la febbre, e per sfiammare e per calmare il sistema nervoso. Nel Medioevo è stata usata anche dagli alchimisti contro la stanchezza cronica e la perdita dei capelli. 
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

lunedì 7 agosto 2017

Lo zinco

Il tuttofare della litoterapia orientale.


Care consorelle e confratelli,
lo zinco in verità non esiste come elemento nativo, ma viene estratto perlopiù da un minerale (Blenda). Unito al rame, dà vita all'ottone, mentre col nichel genera l'alpacca.
Nella litoterapia orientale, è utilizzato per combattere i problemi agli occhi (sia per uso interno, sia sotto forma di collirio). Viene in genere prescritto per i disturbi cronici del sistema urinario, per le anemie, l'asma bronchiale e il diabete.
La litoterapia occidentale ne riprende le principali funzioni, in aggiunta alla proprietà di frenare le malattie da raffreddamento, di favorire l'assimilazione delle proteine, di stimolare la fertilità e di regolarizzare il battito cardiaco.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

martedì 1 agosto 2017

Lozione emolliente di carota e cetriolo

Due idratanti naturali per il nostro viso.


Care consorelle e confratelli,
come già specificato nel post dedicato, la carota selvatica è un'erbacea ricca di vitamine quanto la consorella più comune, e pertanto le due varietà sono da questo punto di vista intercambiabili. La carota è però anche un idratante naturale e un antiossidante, e pertanto fa molto bene pure alla pelle.
Un altro vegetale ricco di acqua è il cetriolo (sopra ne vedete alcuni raccolti nel mio orto), fra l'altro rinfrescante e depurativo, per cui, se vogliamo una lozione che ammorbidisca e distenda la nostra pelle, questi due elementi combinati faranno al caso nostro. Basterà mescolare il succo di entrambi in parti uguali, tamponarlo sul viso e lasciarlo assorbire per qualche minuto, ripetendo più volte il movimento. Alla fine non rimarrà che risciacquare il tutto con acqua fresca, e asciugare.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

lunedì 31 luglio 2017

Lo spinello (la pietra!)

Una 'scintilla' che dona energia.


Care consorelle e confratelli,
lo spinello è una pietra che probabilmente deriva il suo nome dal greco "spinther" ("scintilla"), in relazione alla sua luminosità. Si cristallizza in genere in ottaedro e il suo colore può variare dal blu al viola, dal giallo al verde; ma la qualità più ricercata è la rossa, che dona vigore fisico, perseveranza, nutre il sangue di energia ed elimina i blocchi sessuali.
Esiste anche una varietà arancione, che agisce su intestino ed epidermide. Le varietà rosate e verdi sono più indicate per la sfera affettiva e aiutano chi ha la tendenza a mangiare molto per compensare la mancanza d'amore. Anche la varietà blu agisce sulla pelle, ma più in riferimento agli sfoghi dipendenti dal sistema nervoso.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

sabato 29 luglio 2017

Il diamantino di Herkimer

Un piccolo cristallo dal nome altisonante.


Care consorelle e confratelli,
il diamantino di Herkimer, nonostante il nome, non è un diamante, ma un particolare cristallo di quarzo diffuso soprattutto nello stato di New York. Perlopiù è biterminato, ma è possibile trovarlo anche triterminato o quadriterminato.
In cristalloterapia, è noto per l'espulsione delle tossine e l'eliminazione dei blocchi emozionali; agisce come anti-stress, apporta energia nei momenti in cui se ne ha più bisogno, stimola la chiaroveggenza, le facoltà terapeutiche e i sogni.
Combinato con la malachite, porta alla luce le emozioni represse
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI

mercoledì 26 luglio 2017

Promo per Pandemonium Road

Pandemonium Road è in promozione a 99 centesimi!


Può un breve viaggio attraverso il caos ribaltare gli amori di una vita?

Tessa ha deciso di trasferirsi al nucleo Trenta per togliersi dalla testa Raoul, l’uomo irraggiungibile che si è preso cura di lei quando una pandemia ha decimato la popolazione terrestre, ora accentrata in un’unica strada che attraversa l’Europa. Raoul è a capo di un’organizzazione del nucleo Dieci e sta cercando di arginare i danni provocati da un contagio che si attacca al cervello, nutrendosi di pensieri. Gli umani infettati sono mine vaganti e si comportano come zombie, per cui Tessa non si stupisce quando Raoul le invia uno dei suoi collaboratori affinché la riporti indietro. O forse questo amore non è più così platonico?

Jacko è un musicista che vive al nucleo Venti da quando è sbarcato dalle vecchie Americhe. Uno dei transatlantici che recuperano uomini sui continenti più desolati lo ha portato sulla Pandemonium Road con la sua ragazza Aisha, e insieme hanno iniziato una nuova vita. Ma il destino di Jacko è segnato e il contagio lo attende dietro l’angolo del garage. L’organizzazione del Dieci, però, sa benissimo che alcuni infettati possono guarire grazie a un misterioso programma di recupero. Cosa, di preciso, Raoul metterà a rischio, nel momento in cui deciderà di affidare il caso a un collaboratore che è di strada?

Paranormal romance/horror/thriller/scifi
264 pagine
1,99 euro (ebook); 10,99 euro (acrtaceo)
Su Amazon: www.amazon.it/dp/B071RL9MYX

AUTOCONCLUSIVO!

Per chi non possiede un lettore Kindle: a questo link è possibile scaricare un'applicazione gratuita per leggere gli ebook di Amazon su tutti i tipi di cellulari, tutti i sistemi del fisso o, ancora più comodo, sul tablet.

LEGGI ALCUNI ESTRATTI GRATUITI

COSA DICONO I BLOG


"Un romanzo da leggere tutto d'un fiato, che conquista per fluidità, ritmo incalzante e impatto emozionale. Una storia d'amore che inizia dalla crescita emotiva di una giovane donna illusa, delusa e combattiva, prosegue sulla consapevolezza di un sentimento crescente e in mutazione che coinvolge due uomini affascinanti e diversissimi tra loro per ruolo ed esperienza, e culmina nella sdrammatizzazione di spasimi e riflessioni attraverso lo sguardo e la lingua tagliente  di una cinica bodyguard  dalla battuta pronta, femminile ma non troppo." - La recensione in anteprima su Sognando tra le righe

"È stata una bellissima scoperta, un mondo nuovo e appassionante come i suoi personaggi che trasudano personalità e forza, ma anche cinismo e ironia (...) per quel che mi riguarda ha fatto centro a 360 gradi, sempre restando fedele al suo stile unico e oserei dire inimitabile." - La recensione in anteprima su Emozioni fra le pagine

"Tessa, che tra dolcezza e ironia è alla ricerca dell’amore, ma anche della sua indipendenza. (...) La cyborg, dura, quasi disincantata, ma anche comprensiva (...) … mi sono innamorata di lei. L’infetto, (...) che da un momento all’altro si ritrova privato dei suoi pensieri, della sua umanità, ma nella sua testa cerca di lottare per rimanerne padrone." - La recensione completa su Romance non-stop

"... un romanzo che attinge al genere distopico senza scadere nel banale e nel già letto. Lo stile dell'autrice cattura e coinvolge grazie anche ai dialoghi che sono sempre numerosi e ci danno la possibilità di conoscere i pensieri e le personalità dei personaggi (...) alcune parti in cui in corsivo leggiamo direttamente i pensieri confusi di Jacko, che, secondo me, rendono bene l'angoscia che prova e la sua forza nel voler combattere contro questo alieno che si sta impossessando di lui." La recensione completa su Romance and fantasy for cosmopolitan girls

“... ci sono le emozioni, tante, quello che sperano di provare, quelle che credono di provare e quelle che provano realmente, emozioni che mi sono arrivate e hanno colpito al cuore (...) Anonima Strega è stata ironica, appassionante e in alcuni punti oserei dire geniale.” - La recensione completa su Feel the book

"L’autrice è brava, scrive bene e cura con attenzione il proprio lavoro. Il distopico mi è piaciuto e ho trovato simpatico e ben costruito il personaggio della cyborg, Krista. Mi è piaciuta anche la doppia scrittura, che Anonima Strega usa per riferire i pensieri dell’infetto." - La recensione completa su Babette Brown legge per voi

“Un romanzo intelligente, futuribile ed emozionante che colpisce al cuore!” - La recensione completa su Storie di notti senza luna

"Il ritmo della trama è veloce con avvenimenti che si susseguono e danno il batticuore per l’incertezza del domani. In alcuni capitoli, per necessità narrativa, la trama è in prima persona il tutto è elementare e ciò rende la cosa di forte impatto, una cosa geniale!" - La recensione completa su Opinioni librose

"Una storia avvincente che vi terrà incollati al vostro kindle fino all’ultima pagina perché quando i personaggi arriveranno alla fine del viaggio non saranno più gli stessi ma soprattutto non vorranno più le stesse cose." La recensione completa su Amiamo i nostri libri

martedì 25 luglio 2017

Decotto tonico emolliente

Tiglio, malva e sambuco: amici "per la pelle."


Care consorelle e confratelli,
vi ho parlato diverse volte sia del tiglio, sia della malva sia del sambuco. Il primo, in tisana, combatte insonnia e nervosismo; la seconda è un ottimo antiinfiammatorio naturale, e l'ultimo, fra le tante, è un antinevralgico. Combinati tutti e tre insieme, questi ingredienti si rivelano un buon tonico per la pelle del viso, nonché un 'magico' emolliente.
Per preparare questo decotto ci occorreranno 1 l d'acqua, 10 gr di fiori di tiglio, 10 gr di fiori di malva e 10 gr di fiori di sambuco. Tutti i fiori andranno aggiunti all'acqua in pentola e fatti bollire per 5 minuti. Spento il fuoco, la pentola andrà coperta, e il decotto potrà essere filtrato con un colino a maglie fitte solo quando si sarà intiepidito.
Il liquido ottenuto potrà essere usato come un qualsiasi altro tonico, ma si conserverà in frigo per non più di un giorno.
Che la Dea vi benedica

NO ALLE CURE ALTERNATIVE PER I DISTURBI GRAVI